OSTERIA DELLA PIZZA: MANIFESTO

“A volte mi chiedo se la realtà esiste davvero, se c’è veramente una natura delle cose, obiettiva e intatta. O se tutto ciò che ci accade è già modificato in anticipo dalla nostra immaginazione. Se sognando qualcosa gli diamo vita.”

“La maga delle spezie” – Chitra Banerjee DivakaruniL

Fuoco, aria, acqua, terra: elementi naturali da cui trae origine ogni sostanza di cui è composta la materia.

La terra, solida e rigogliosa, simboleggia la materia primordiale, accoglie la vita e la nutre.

Il fuoco, elemento purificatore e vivificatore, racchiude in sé il principio della vita, che scaturisce dalla sua energia.

L’acqua, fonte della vita, dalla sorgente diventa torrente, poi fiume fino a giungere nel mare, oltrepassando gli ostacoli che incontra nel suo cammino, arrivando fino ad addentrarsi nelle profondità della terra.

L’aria, intangibile, è l’energia vitale che respiriamo, senza la quale non sarebbe possibile vivere, non può essere afferrata e rappresenta il respiro cosmico.

Secondo Empedocle, i 4 elementi naturali, ovvero le quattro radici (rhizai) che formano tutte le cose, sono governati dalla tensione fra l’amore e la discordia, i quali dominano a tempi alterni. Quando domina l’amore, tutti gli elementi sono fusi insieme in una sfera omogenea e priva di conflitti, lo Sfero.

La pizza fatta con amore è la fusione ideale dei 4 elementi.

La terra che genera il grano e macinato diviene farina, ma terra anche come pietra che accoglie l’energia del fuoco e la rilascia nel forno alla base della pizza. Il fuoco è l’energia con la quale si cuoce. L’acqua è l’ingrediente che trasforma la farina in impasto. L’aria, che avidamente cerchiamo di catturare nella tecnica della panificazione, si sviluppa nella lievitazione per rendere l’impasto soffice.